Sveva Fede spiega il motivo dell’ospedalizzazione del padre

·2 minuto per la lettura
Ospedale
Ospedale

Nella giornata di sabato 10 aprile, la notizia relativa al trasferimento d’urgenza dell’ex direttore del TG4 Emilio Fede al San Raffaele di Milano è diventata rapidamente virale sul web. In un primo momento, il ricovero è stato attribuito a una reinfezione da coronavirus mentre, in un secondo momento, è stato affermato che l’ospedalizzazione si fosse resa necessaria in seguito a un incidente stradale.

La degenza dell’89enne, tuttavia, non è stata provocata né dal Covid né da un sinistro durante il quale sarebbe stato investito: la vicenda, infatti, è stata chiarita dalla figlia di Emilio Fede che ha rivelato le reali cause del ricovero.

Emilio Fede al San Raffaele, la figlia Sveva spiega le cause del ricovero

Nel corso di un’intervista rilasciata ad Adnkronos, la figlia di Emilio Fede, Sveva, ha deciso di spiegare quali siano le attuali condizioni di salute dell’ex direttore del TG4 e per quale motivo sia stato recentemente trasferito al San Raffaeledi Milano.

A questo proposito, infatti, la donna ha dichiarato: “Nessun incidente per strada né tantomeno interventi chirurgici e nessuna reinfezione da Covid. Papà ha avuto, al rientro da Napoli, problemi di deambulazione e, di conseguenza, cadute varie in casa. È stato quindi ricoverato al San Raffaele dove purtroppo la situazione, dati gli anni e la condizione fisica, si è aggravata. Abbiamo temuto il peggio. Invece, da combattente qual è, ce l’ha fatta”.

Il giornalista, quindi, è tenuto sotto osservazione medica presso il nosocomio milanese in seguito ai danni riportati dopo essere stato vittima di una caduta ma le sue condizioni di salute sembrano essere in costante miglioramento.

Proprio nella giornata di sabato 10, infatti, Sveva Fede ha raccontato di aver ricevuto una telefonata dal padre, la prima dall’avvenuta ospedalizzazione, affermando: “Ieri ho ricevuto la sua prima telefonata da quando è stato ricoverato. Mi ha chiesto ‘come sta la mamma?’ e ha aggiunto ‘appena esco voglio andare da lei a Napoli e portarla a mangiare gli spaghetti alle vongole sul lungomare’”. Infine, la figlia di Emilio Fede ha ribadito la propria gratitudine nei confronti dei medici che si sono presi cura del padre e tutti coloro che hanno mostrato sostegno e vicinanza alla loro famiglia: “Dobbiamo ringraziare lo staff medico del San Raffaele e gli amici più cari che ci sono sempre”.