Svezia: arrestati due russi accusati di spionaggio per conto di Mosca

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Stoccolma, 22 nov. (Adnkronos) – Le autorità svedesi hanno arrestato due persone sospettate di spionaggio in una zona residenziale di Stoccolma. Lo rende noto il media ucraino Radio Svoboda, aggiungendo che le autorità hanno rilasciato pochi dettagli sul caso, ma i media svedesi hanno citato testimoni che hanno visto forze speciali a bordo di due elicotteri Black Hawk che hanno arrestato la coppia con l'accusa di spionaggio per conto della Russia.

L'ufficio del procuratore svedese ha affermato che uno dei due detenuti è stato accusato di "attività di intelligence illegali contro la Svezia e contro un altro stato straniero", senza chiarie di quale Stato si tratti.

I mass media svedesi hanno riferito che i sospettati sono un uomo e una donna di età inferiore ai 60 anni. Il quotidiano Aftonbladet ha riferito che si tratta di russi arrivati ​​in Svezia alla fine degli anni '90.