Trump: "A$AP Rocky torna subito negli Usa"

webinfo@adnkronos.com

"A$AP Rocky rilasciato e di ritorno negli Stati Uniti dalla Svezia". Donald Trump, con un tweet, annuncia l'imminente rientro del rapper A$AP Rocky. L'artista trentenne, all'anagrafe Rakim Mayers, era stato arrestato lo scorso 30 giugno a Stoccolma, con altre 2 persone, per l'aggressione ai danni di un 19enne. Oggi, nella terza udienza del processo in corso nella capitale svedese, la procura ha chiesto per il rapper una condanna a 6 mesi di reclusione. A$AP Rocky è stato rilasciato in attesa della sentenza che dovrebbe arrivare il 14 agosto e, come twitta il presidente degli Stati Uniti, rientrerà in patria. 

Nel corso del processo, A$AP Rocky ha dichiarato di aver agito per legittima difesa. Il 19enne sarebbe stato aggredito dopo una discussione con una guardia del corpo del rapper, come hanno dichiarato due testimoni. L'artista e il suo entourage, prima dell'alterco, avevano ripetutamente chiesto al giovane di allontanarsi. Nella rissa, l'ammiratore è stato aggredito con calci e pugni, mentre non è chiaro se siano state usate bottiglie come corpi contundenti. La vittima ha affermato di aver riportato ad un braccio ferite da taglio, provocate da un bicchiere rotto.