Svezia, la domanda d’asilo dell’attentatore di Stoccolma era stata respinta

La polizia svedese ha fatto sapere che c‘è stato un secondo fermo dopo l’arresto dell’uomo di 39 anni di orgini uzbeke, responsabile dell’attentato con un camion che ha ucciso 4 persone venerdì scorso nel centro di Stoccolma. Gli inquirenti hanno anche chiarito che l’autore dell’attacco era un simpatizzante dello Stato Islamico, ricercato dalle autorità per un decreto di espulsione dal paese emesso nei suo confronti. Nel 2014 infatti, l’uomo aveva fatto domanda d’asilo che però è stata poi respinta.

Chris Bevington named as Briton who died in Stockholm attack https://t.co/FAjNDxoenC— The Guardian (@guardian) 9 aprile 2017

Sono anche state idetificate le vittime : si tratta di due cittadini svedesi, un britannico ed una donna belga. Anche se manca una rivendicazione ufficiale, l’attentato potrebbe essere collegato all’esistenza di una cellula jihadista. Nella giornata di sabato, centinaia di persone si sono recate sul luogo del massacro per unirsi al cordoglio per le vittime.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità