Svezia, primo ministro Lofven presenta dimissioni dopo voto di sfiducia

·1 minuto per la lettura
Il premier svedese Stefan Lofven durante una conferenza stampa a Stoccolma

STOCCOLMA (Reuters) - Il Primo ministro svedese Stefan Lofven ha annunciato le sue dimissioni, affidando al presidente del parlamento il compito di trovare un nuovo premier, dopo che il leader socialdemocratico non ha superato la scorsa settimana un voto di fiducia.

Era stata imposta a Lofven una scadenza fino alla mezzanotte di oggi per dimettersi o annunciare elezioni anticipate, dopo aver perso il 21 giugno un voto di fiducia, in seguito al mancato sostegno del Partito della Sinistra. Lofven ha sperato di trovare nuovi sostenitori in parlamento, per assicurarsi il rinnovo del mandato.

"Ho chiesto di dimettermi dal ruolo di primo ministro", ha detto Lofven in una conferenza stampa indetta con un breve preavviso. "Si tratta della più difficile decisione politica che io abbia mai preso", ha aggiunto.

Andreas Norlen, presidente del Riksdag svedese, ora avrà fino a quattro tentativi per trovare un nuovo primo ministro con un sufficiente appoggio parlamentare. In caso contrario, saranno necessarie elezioni anticipate, a poco più di un anno dalla data delle elezioni regolari previste a settembre 2022.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli