In Svezia vince la destra, la premier Andersson si dimette

featured 1648455
featured 1648455

Milano, 15 set. (askanews) – In Svezia la coalizione di centrodestra ha vinto le elezioni. La premier Magdalena Andersson si è dimessa.

Una vittoria con poco margine, decisa alle ultime battute dalle schede via posta e arrivate dall’estero e trainata dall’estrema destra del partito nazionalista anti immigrazione guidato da Jimmy Akesson, on oltre il 20%, alleato col centrodestra di Ulf Kristersson, futuro premier.

“Il mio partito e gli alleati hanno ricevuto un mandato per il cambiamento che voi elettori avete chiesto. Mi metterò subito al lavoro per formare un governo capace di agire, un governo per tutta la Svezia e i cittadini”, ha detto subito dopo la vittoria Kristersson.

“Sapevamo che poteva succedere – ha detto la premier Andersson presentando le sue dimissioni – ma questo non toglie che sono preoccupata per come evolverà la Svezia nei prossimi anni”. “In Parlamento hanno un margine ristretto – ha aggiunto – i socialdemocratici sono pronti e prendere il potere se le cose cambieranno”.