Svizzera, al voto legge antiterrorismo, Amnesty preoccupata -2-

Red/Bea

Roma, 15 gen. (askanews) - La normativa consentirebbe inoltre alle forze di polizia ampi poteri di disporre arresti domiciliari, divieti di viaggio e misure di sorveglianza elettroniche a fronte di scarse, se non nulle, salvaguardie nei confronti degli abusi di legge.

"Se la polizia ritiene che una persona costituisce una minaccia, il sistema giudiziario deve indagarla, incriminarla e processarla. Così funziona il diritto penale", ha dichiarato Julia Hall, esperta di Amnesty International su antiterrorismo e diritti umani in Europa.

"Limitare le libertà personali non su cosa si è fatto in passato ma su cosa si potrebbe fare in futuro apre le porte agli abusi di legge. Le misure previste dalla proposta di legge, alcune delle quali applicabili anche a minori di 12 anni, non comprendono salvaguardie adeguate e potrebbero essere applicate in modo arbitrario e discriminatorio", ha aggiunto Hall. (Segue)