Svizzera semplifica procedura legale per transizione genere a partire da gennaio

·1 minuto per la lettura
Un poster su un muro a Vogay, associazione LGBT a Losanna, in Svizzera.

ZURIGO (Reuters) - I cittadini svizzeri saranno in grado di cambiare legalmente il loro genere presso l'ufficio anagrafe nazionale a partire dall'1 gennaio, rendendo la Svizzera una delle nazioni all'avanguardia nell'ambito del movimento europeo per l'auto-identificazione di genere.

La Svizzera si unisce a Irlanda, Belgio, Portogallo e Norvegia, tra i pochi paesi del continente che consentono a una persona di cambiare legalmente il proprio genere senza terapie d'ormoni, diagnosi mediche o ulteriori valutazioni e procedure burocratiche.

In base alle nuove norme del codice civile svizzero, ogni cittadino dai 16 anni in su - non sottoposto a una tutela legale - sarà in grado di correggere il proprio genere e nome attraverso un'autodichiarazione presso l'ufficio anagrafe. I soggetti più giovani e sotto la protezione di un adulto avranno bisogno del consenso del loro tutore legale.

Ciò segna una svolta rispetto all'attuale normativa standard prevista su base regionale in Svizzera, che spesso richiede un certificato da parte di un'autorità medica per confermare l'identità transgender di un individuo.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli