T.I. il rapper: “Controllo la verginità di mia figilia”

rapper

Il rapper e attore T.I. è finito al centro di una brutta polimica per via di alcune dichiarazioni fatte nel corso del podcast Ladies Like Us. L’uomo ha ammesso che parla di sessualità con le figlie e, fin qui, nessuno ha avuto da obiettare, anzi. La bufera si è scatenata quando ha ammesso che ogni anno porta la sua primogenita dal ginecologo per controllare la sua verginità.

T.I.: la verginità della figilia

T.I. ha rilasciato un’intervista nel corso del podcast Ladies Like Us che sta facendo molto discutere. Il rapper e attore ha confessato che parla di sessualità con le figlie e che accompagna ogni anno la primogenita alla visita ginecologica. Il motivo? Semplice, per controllare che la sua verginità sia intatta. Se T.I. avesse dichiarato di aver fatto questa scelta in nome della prevenzione, nessuno avrebbe avuto qualcosa da ridire. Considerando che l’uomo è mosso da ben altri intenti, la bufera è scoppiata in un lampo. Il rapper ha raccontato: “Certo che parliamo di queste cose. Non solo facciamo delle belle chiacchierate, ma ogni anno la porto con me dal ginecologo per controllare il suo imene. Sì, vado proprio insieme a lei. Quando aveva 16 anni le scrissi un biglietto ‘Domani mattina alle 9:30 appuntamento dal ginecologo’”. Nel fatto che un papà accompagni una figlia dal ginecologo non c’è nulla di male, ma quello che sconvolge è il motivo che spinge T.I. a portare la figlia ‘a visita’.

La reazione dei fan

T.I. ha proseguito: “Ovviamente ogni volta il dottore chiede l’autorizzazione di Deyjah per darmi i dettagli. Quindi io le dico sempre: ‘Piccola firma. Oppure c’è qualcosa che non vorresti farmi sapere?’. Mi hanno anche informato che l’imene si può rompere anche in altri modi, non solo con la penetrazione. Ad esempio andando in bicicletta o a cavallo. Ma io ho detto al dottore che la mia bambina non fa equitazione, non le faccio fare nessuno sport e non va in bicicletta. Quindi concludo con ‘controlla se l’imene è intatto e dammi subito i risultati’. Posso dire che lei ha 18 anni adesso e il suo imene è ancora intatto”. Nel 2019 si può essere ancora ossessionati dalla verginità? Pare proprio di sì. Le dichiarazioni di T.I. sono sconcertanti e il fatto che la figlia, che ha 18 anni e non è una ragazzina, si senta obbligata a restare casta e pura è assurdo. I fan, anche quelli che lo hanno sempre ammirato, non hanno apprezzato questa sua confessione e in USA è esplosa una vera e propria bufera. Il rapper e attore riuscirà a ripulirsi l’immagine? Staremo a vedere, ma l’impresa sarà davvero ardua, visto che in campo sono scese anche tante associazioni che da anni si battono per l’emancipazione delle donne. Una figlia che non può praticare nessuno sport per paura che l’imene si rompa è una vera e propria violenza: tutta questa faccenda lo è.