Tabaccaio trova 15mila euro e li rende al legittimo proprietario

·1 minuto per la lettura
tabaccaio trova 15mila euro
tabaccaio trova 15mila euro

Dopo il brutto ricordo del tabaccaio di Napoli che ha rubato il ricco bottino di un Gratta e Vinci acquistato da un’anziana cliente, dal cuore della Brianza arriva una bella notizia: il merito è di Luigi Guadagna. Il tabaccaio, infatti, ha trovato nella cassa della banca 15mila euro, ma non ci ha pensato due volte e prontamente li ha restituiti al legittimo proprietario, che lo ha subito ringraziato.

Tabaccaio trova 15mila euro e li restituisce

Dopo una giornata di lavoro, nella serata di sabato 11 settembre il tabaccaio Luigi Guadagna e la moglie Roberta Di Vaira, gestori della tabaccheria di via Donizetti, a Carate Brianza, si sono recati in banca per depositare l’incasso giornaliero allo sportello automatico.

Nella cassa della banca, tuttavia, si sono accorti di un astuccio incastrato, al cui intero erano presenti quasi 15mila euro. A quel punto, la coppia ha chiamato i Carabinieri e si è recata in caserma per restituire l’ingente cifra.

Tabaccaio trova 15mila euro e li restituisce: il proprietario ringrazia

Dopo la segnalazione di Guadagna, i militari hanno rintracciato il proprietario dei 15mila euro.

L’uomo ha riconosciuto la gentilezza e l’onestà del tabaccaio. Così, nei giorni successivi, si è recato in tabaccheria per ringraziare Guadagna e la moglie.

Tabaccaio trova 15mila euro e li restituisce: le sue dichiarazioni

“È stato un gesto naturale e spontaneo, nulla di eclatante”, ha subito sottolineato Luigi Guadagna, come riportato da Il Cittadino. Poi ha raccontato: “Quando abbiamo visto l’astuccio con i soldi, abbiamo subito pensato di mettere il suo contenuto al sicuro prima che potesse capitare in mani sbagliate. Era un incasso di persone che lavorano e che come noi si erano recate alla cassa continua per versare i soldi. Probabilmente l’astuccio era troppo gonfio per passare nella fessura dello sportello. Per questo è rimasto incastrato”.

Non è stato facile estrarlo, ma subito dopo averlo recuperato abbiamo chiamato i Carabinieri e abbiamo avvisato loro che saremmo passati a portare i soldi. Così abbiamo fatto. Abbiamo fatto solo quello che era doveroso fare, ha dichiarato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli