Taglio del cuneo fiscale da luglio 2020: a chi spetta il bonus

taglio cuneo fiscale a chi spetta

Tra le misure contenute nella manovra di bilancio approvata dal Senato vi è quella relativa al taglio del cuneo fiscale per i lavoratori dipendenti. Si tratta di una riduzione delle tasse sul lavoro che permetterà ai dipendenti di vedere crescere il netto della propria busta paga.

Taglio del cuneo fiscale: a chi spetta

Il governo ha istituito un fondo da 3 miliardi di euro per il 2020 e da 5 miliardi a partire dal 2021 per di ridurre il carico fiscale che grava sui lavoratori dipendenti. L’esecutivo non ha ancora delineato le cifre precise e i destinatari del bonus, cosa che verrà fatta con un decreto specifico collegato alla manovra. Tuttavia è possibile iniziare a identificare chi beneficerà del bonus in bustapaga.

Stando alle prime stime, i redditi più agevolati dal provvedimento saranno quelli fra i 26mila e i 35mila euro che, a partire da luglio 2020, dovrebbero ricevere circa 50 euro in più mensili. al mese. Questo significherebbe un aumento annuo di 500 euro per il 2020 e di 1000 euro per il 2021.

Chi percepisce invece un reddito tra gli 8mila e i 26mila euro sarà beneficiario soltanto di 40-50 euro in più all’anno. Questo perché il taglio del cuneo fiscale è indirizzato principalmente a tutti quei lavoratori esclusi dal bonus di Matteo Renzi, che resta comunque confermato anche se potrebbe subire una rimodulazione. Secondo Il Sole 24 ore i redditi beneficiari del bonus in busta paga corrisponderebbero a circa 4,5 milioni di dipendenti. I lavoratori con un reddito tra gli 8mila e i 26mila euro beneficiari del bonus stanziato dal leader di Italia Viva sarebbero invece circa 9,4 milioni.