Taglio parlamentari, De Petris (LeU): introdurre subito correttivi

Lsa

Roma, 8 ott. (askanews) - "Ora che è stata approvata la riforma costituzionale con il taglio del numero dei parlamentari, che produce inevitabilmente effetti di riduzione e distorsione del pluralismo e della rappresentanza politica e territoriale e che altera l'equilibrio di pesi e contrappesi fondamentale per l'esercizio della democrazia, bisogna introdurre immediatamente i correttivi decisi dalla maggioranza. Bisogna cioè calendarizzare subito quelle riforme che servono a evitare quegli esisti distorsivi". Lo dichiara la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

"Bisogna dunque mettere subito in calendario l'equiparazione dei requisiti per l'elettorato attivo e passivo del Senato a quelli della Camera e la modifica del principio della base regionale per l'elezione del Senato. E' altrettanto urgente - aggiunge De Petris - che le Giunte per il regolamento delle due Camere procedano subito all'adeguamento dei rispettivi regolamenti parlamentari".

"E' infine necessario - conclude la presidente De Petris - che inizi subito il confronto sulla nuova legge elettorale, che la maggioranza si è impegnata a presentare entro dicembre. Senza una legge di stampo proporzionale sarà infatti impossibile garantire una vera e adeguata rappresentanza sia sul piano politico che su quello territoriale".