Taglio parlamentari,Radicali-Besostri chiedono stop a referendum

Tor

Roma, 12 feb. (askanews) - Iniziativa del Partito Radicale e del giurista Felice Besostri presso la Consulta per ottenere la sospensione del referendum costituzionale del 29 marzo sull'entrata in vigore del taglio del numero dei parlamentari approvato dal Parlamento.

I promotori dell'iniziativa ritenfono infatti incostituzionale la legge costituzionale approvata dalle Camere "per la sproporzione tra la riduzione dei seggi in relazione alla popolazione nel Trentino Alto Adige e la riduzione in tutte le altre Regioni".

I dettagli dell'iniziativa per fermare il voto referendario del 29 marzo saranno illustrati domani alle 13 in sala stampa a Montecitorio in una conferenza stampa di Maurizio Turco e Irene Testa, segretario e Tesoriera del Partito Radicale, dell' avvocato Felice Besostri, dei senatori Gregorio De Falco, Giuseppe Moles, Gianni Pittella.