##Taiwan al voto, con alle spalle l'ombra minacciosa di Pechino -5-

Mos

Roma, 10 gen. (askanews) - Questa ingombrante presenza cinese ha fatto sì che la questione della difesa sia stata centrale nella campagna di Tsai. Taiwan, la cui spesa militare non supererà i 20 miliardi di dollari nel 2020, non avrebbe molte speranze di reggere a un impatto militare della Cina, che ha costantemente incrementato le sue capacità militari e che si stima abbia speso nel 2018 qualcosa come 200 miliardi di dollari. Anche con la fornitura di nuovi sistemi radar e di nuovi aerei da guerra accordata dagli Stati uniti dell'Amministrazione Trump non basterebbero. Una difesa di Taiwan, però, implicherebbe un coinvolgimento nel conflitto anche degli Usa. E questo rende il rischio elevatissimo per tutto il mondo. (Segue)