Taiwan, Borrell condanna azioni militari della Cina

(Adnkronos) - "Non c'è giustificazione all'uso di una visita come pretesto per attività militari nello Stretto di Taiwan". E' quanto scrive Josep Borrell su Twitter, rilanciando la dichiarazione diffusa la notte scorsa dai ministri degli Esteri del G7, condannando di fatto l'avvio delle esercitazioni militari da parte della Cina come rappresaglia per la visita a Taipei di Nancy Pelosi.

"E' normale e di routine che i legislatori dei nostri Paesi compiano missioni internazionali", aggiunge l'Alto rappresentante per la politica estera Ue che "incoraggia tutte le parti a rimanere calme, esercitare moderazione ed agire con trasparenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli