Taiwan, corsa al cambio di nome: il motivo

·1 minuto per la lettura
sushi gratis salmone
sushi gratis salmone

L’iniziativa di un ristoratore in Taiwan ha generato il caos nell’intero Paese. La campagna promozionale promossa, infatti, prevedeva che venisse offerto sushi gratis a tutti coloro che si chiamavano Salmone e a cinque dei loro amici. In molti hanno preso fin troppo seriamente l’offerta, tanto da recarsi all’anagrafe a richiedere un cambio di nome. Il Governo è dovuto intervenire per frenare le domande.

Sushi gratis ai “Salmone”

L’offerta del ristorante di sushi in Taiwan offriva un pasto illimitato a coloro che, carta di identità alla mano, dimostravano di avere nelle loro generalità il nome gui yu, che tradotto dai caratteri cinesi significa salmone. In pochi hanno potuto beneficiarne naturalmente, ma molti altri non si sono voluti arrendere a questa mancanza. E hanno, per questa ragione, pensato di risolvere la questione.

L’ufficio anagrafe del Taiwan, in soli due giorni, ha ricevuto le richieste di oltre 150 persone. Tutti erano intenzionati a cambiare nome, facendo inserire nel loro la parola “gui yu” come secondo nome. Le leggi del Paese, d’altronde, permettono di farlo piuttosto liberamente. È consentito per un limite di tre volte, senza dovere dare particolari spiegazioni. La situazione, però, è diventata insostenibile per il Governo.

Questo tipo di cambio di nome non solo fa perdere tempo, ma causa scartoffie inutili“, ha detto il ​​viceministro degli interni, Chen Tsung-yen, esortando i cittadini a non farlo. “Spero che tutti possano essere più razionali al riguardo“.