Taiwan è il primo Paese asiatico a proibire il consumo di carne di cane e di gatto

Taiwan è il primo Paese asiatico a vietare ufficialmente il consumo di cani e gatti. Una pratica comune in Asia e anche in altri paesi del mondo (compresi alcuni europei – con una casistica tuttavia limitata a poche persone) potrebbe dopo questa notizia rallentare la sua diffusione.

La nuova legge è frutto dell’amore per gli animali del presidente Tsai Ing-Wen, donna che ha dimostrato vicinanza con gli animali domestici, adottando due gatti e tre cani – che vivono nella sua residenza. La nuova legislazione è presto detta: vietato il consumo di carne di cane e di gatto, vietata la vendita, il possesso o l’acquisto di carcasse di questi animali.

Cani in vendita allo Yulin Dog Festival, in Cina (Getty)

Inoltre, per chi viene pescato in contravvenzione, sono assegnati da 1600 a 8200 dollari di multa. Insomma, un bel giro di vite in una zona del mondo nella quale il consumo di queste carni è ancora piuttosto diffuso. Nonostante l’aumento del numero di persone che sceglie di averli come animali di compagnia piuttosto che come pietanza, la legge è arrivata dopo un lungo iter.

Guarda anche:  Quando gli animali domestici si comportano in modo strano

Nel frattempo, il consumo di carne di cane e di gatto continua nei paesi circostanti. In Cina ha ancora molto successo lo Yulin Dog Festival, evento nel quale vengono uccisi 10 mila cani a scopo alimentare, in una sorta di mercato a cielo aperto. Nel 2014 il numero di cani mangiati dagli esseri umani si aggirava attorno ai 25 milioni, anche come consumo quotidiano; in Europa – salvo in alcune zone remote e pastorali – l’ultima ondata è stata relativa ai tempi della seconda guerra mondiale (cioè quando il cibo scarseggiava).

Indonesia: un piatto di carne di cane pronto per essere consumato (Albert Damanik / Barcroft Images / Barcroft Media via Getty Images)

Mentre in Africa Centrale il consumo di carne di cane è riservato alle élite, in Marocco è un cibo tipico delle popolazioni povere, anche se la legge lo vieta. In Australia solo in uno stato è espresso un divieto, quindi il consumo di carne di cane e di gatto è sostanzialmente permesso. In Asia è comunemente consumata in Cina, nelle due Coree, in Indonesia, in alcune zone dell’India e in Vietnam.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità