Talebani: niente viaggi per le donne, se non scortate da un parente maschio

·1 minuto per la lettura

Ennesimo provvedimento oscurantista emesso dalle autorità talebane afghane: le donne non potranno viaggiare se non accompagnate da un parente stretto di sesso maschile

La decisione è stata presa dal Ministero per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio, che ha posto il divieto per le donne di viaggiare da sole per lunghe distanze (oltre i 70 km circa) e che dovranno essere accompagnate da un uomo della famiglia.

GUARDA ANCHE: Pallavolista afghana uccisa, Miriam Sylla: "Potevo essere io"

Tutti i proprietari di veicoli sono stati inoltre invitati a offrire passaggi solo alle donne che indossano l'hijab islamico.

Questa regola, diffusa sui social network, arriva settimane dopo che il ministero ha chiesto ai canali televisivi afghani di interrompere la trasmissione di drammi e soap opera con attrici donne.

Il ministero aveva anche invitato le giornaliste televisive a indossare l'hijab durante le trasmissioni tv. 

LEGGI ANCHE: A Kabul sono state vietate le foto di donne nei negozi e nelle pubblicità

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli