Talent scout e manager Alex Pacifico premiato al “Magna Grecia Awards”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 ago. (askanews) - Il talento, la costanza e il successo sono stati premiati in questi giorni al "Magna Grecia Awards", in Puglia, nella serata speciale denominata "Inseguendo i Sogni", nelle mani del talent scout e manager Alex Pacifico, che da ormai più di tre anni, attraverso la sua agenzia, la APM, promuove e sostiene artisti di ogni specie.

Cinema/fiction, televisione, moda e musica: un giovane imprenditore che in un momento storico in cui lavorare nel campo della moda, dello spettacolo e della tv era sempre più difficile (e con la pandemia le cose non sono migliorate), nel 2017 - si legge in una nota - ha deciso di mettere al servizio di tanti aspiranti talenti la sua esperienza maturata a suo volta sulle passerelle importanti e davanti alle telecamere dei più seguiti programmi del piccolo schermo.

In una serata di gala di quelle difficili da dimenticare, Alex Pacifico, assieme a una delegazione della sua agenzia, da Ema Kovac a Mario Ermito, da Andrea Preti a Stefano Sala ad Antonio Lorenzon, ha ritirato un premio al suo lavoro, all'impegno, alla costruzione e al talento che da sempre lui sostiene con forza e con risultati che sono dinnanzi agli occhi di tutti.

"Ci vuole impegno e determinazione per raggiungere gli obiettivi ed il mio lavoro e la mia vocazione è accompagnare ed esaltare il talento degli altri", ha dichiarato il manager, subito dopo aver ritirato il premio. Accanto a lui, anche il conduttore Fabio Salvatore e Nunzia De Girolamo.

Per una volta - si legge ancora nel comunicato - è stato riconosciuto un merito a una figura oggi fondamentale di questo settore, che dal nulla ha creato personaggi e volti oggi notissimi. Con lui assegnati anche altri premi a tutti i personaggi della sua agenzia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli