Tampon tax bocciata, rivolta social

webinfo@adnkronos.com

Tampon tax, esplode la rabbia social. La commissione Finanze della Camera ha dichiarato ieri inammissibile l'emendamento al decreto legge fiscale presentato dalla deputata Laura Boldrini per ridurre l'Iva al 10% sugli assorbenti, e su Twitter scatta la rivolta. A protestare sono soprattutto le donne, che contestano ancora una volta l'idea che un bene necessario venga "tassato come fosse un tartufo pregiato" e che a bocciare l'emendamento siano "sempre e solo gli uomini". 

"Bocciata la #TamponTax?! O bocciate noi donne? Quando avere le mestruazioni è considerato un lusso per poche! Peccato che le donne constituiscano il 51% della popolazione in Italia", protestano, mentre ringraziano comunque Boldrini "per essere sempre in prima linea per tutte noi". E ancora: "Io mi sono stancata. Ogni volta che in questo paese si cerca di mandare avanti e portare a termine un provvedimento UTILE viene bocciato", "ovviamente la #TamponTax viene bocciata da uomini, gli stessi uomini che non sanno e non sapranno mai cosa vuol dire avere il ciclo", "in questo paese se nasci donna vieni penalizzata in tutti i modi, la mia vita decisa da uomini che pensano di saperne di più sul ciclo o sull'igiene femminile", sono solo alcuni delle decine e decine di commenti che stanno invadendo Twitter.Ma le donne non sono sole in questa battaglia. Tanti gli uomini a schierarsi con loro. Come, ad esempio, Raffaele: "La #TamponTax - scrive - riguarda anche noi uomini, se non smettiamo di penalizzare le donne il futuro non sarà roseo. Anche noi - spiega - dobbiamo combattere al loro fianco".