Tamponi per vaccinati, Costa: "Tema non è sul tavolo"

·1 minuto per la lettura

L'introduzione di ulteriori misure in vista delle feste, come il tampone ai vaccinati "non è un tema sul tavolo del ministero. Ritengo che il governo abbia scelto misure sufficienti a gestire i prossimi giorni e settimane. Il super Green pass credo sia un elemento di sufficiente tutela". Così, a SkyTg24, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. Mentre "il tampone per i vaccinati diventerebbe difficile da gestire e attuare", ha aggiunto.

"Per quanto riguarda la durata del Green pass attendiamo future indicazioni della scienza. C'è una flessione dell'immunità per chi è vaccinato dal quinto mese in poi, una riduzione graduale. Attendiamo le indicazioni della scienza e poi la politica ne prenderà atto e faremo delle scelte" ha detto il sottosegretario alla Salute.

Riguardo alla mascherina all'aperto, ha osservato: "Se la introducessimo a livello nazionale avrebbe poco senso, invece è giusto che gli amministratori locali possono introdurla in caso di particolari criticità".

Sulle vaccinazioni anti-Covid nella fascia 5-11 partite ieri, "abbiamo dati buoni sull'adesione e contiamo sul sostegno dei pediatri. Il tema è delicato e c'è bisogno di instaurare un rapporto con le famiglie. E' una vaccinazione volontaria e non sono previste restrizioni per gli under 12" ha affermato Costa.

Poi, a una domanda su quando potrebbe arrivare un vaccino per i bambini under 5, ha risposto: "Dovremmo aspettare marzo e aprile 2022, allora dovremmo avere le condizioni scientifiche su cui potranno decidere poi le autorità regolatorie".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli