Tangenti Arca Puglia, Mazzitelli assolto: "Persi 2 anni di vita"

webinfo@adnkronos.com

Dante Mazzitelli, editore del gruppo ‘Media Telebari’, difeso dall’avvocato Nicola Quaranta, è stato assolto perché 'il fatto non costituisce reato' dall'accusa di aver regalato un orologio al direttore di Arca Puglia per ottenere favori in cambio. La sentenza è stata emessa dal collegio composto dal presidente Rosa Calia di Pinto e da Antonietta Guerra e Pasquale Santoro al termine dell’udienza celebrata davanti alla prima sezione penale del Tribunale di Bari.Decisiva in fase processuale, la perizia disposta dal Tribunale che ha dimostrato l’infondatezza delle accuse mosse sulla base delle trascrizioni delle registrazioni fatte dalla Guardia di Finanza. Stando alle indagini delle fiamme gialle, Mazzitelli avrebbe regalato un orologio, unico e del valore di 20mila euro, per ottenere favori dall’allora direttore dell’Arca Puglia. Il video della dazione dell’orologio ha fatto il giro del mondo. In fase processuale l’impianto accusatorio è stato smontato confermando l’infondatezza delle accuse. 

"Ho perso due anni di vita - ha commentato Dante Mazzitelli dopo la sentenza - ma sono stato sempre sicuro, come ho detto sin dal primo giorno, che alla fine la verità si sarebbe affermata. Per questo motivo sono stato l’unico degli imputati a scegliere il dibattimento, mentre gli altri hanno optato per il patteggiamento”.