Tangenti Atm: Bellini risponde a gip e fa prime ammissioni -2-

fcz

Milano, 25 giu. (askanews) - Stando a quanto ricostruito nelle indagini, il manager, responsabile dell'Unit Amministrativa Tecnica Complessa sugli impianti di Segnalamento e Automazione delle linee metropolitane 1,2,3 e 5 di Atm, sarebbe l'ideatore del cosiddetto "metodo Bellini" e, nel biennio compreso tra il 2018 e il 2018, avrebbe pilotato 8 gare lanciate dalla muncipalizzata milanese dei trasporti. Tra queste, il maxi appalto del marzo 2019 per la progettazione del sistema di segnalamento della linea 2: una gara dal valore di 127 milioni vinta da Siemens Mobility, unico gruppo che present un'offerta. In cambio, avrebbe ricevuto da imprenditori e manager delle societ fornitrici di Atm tangenti (pagate o promesse) per complessitivi 125 mila euro. Le perquisizioni effettuate dalla Guardia di Finanza nella societ e nell'abitazione di Bellini ha portato al sequestro di 67 mila euro in contanti: denaro che, sospettano gli inquirenti, potrebbe essere frutto di mazzette.