Tangenti in Lombardia, Salini: sollevati da domiciliari Tatarella

Lzp

Milano, 22 ago. (askanews) - "Quello che è successo in questi tre mesi a Pietro Tatarella è stata una ingiustizia. Siamo sollevati che il riesame oggi abbia concesso i domiciliari e siamo convinti che saprà dimostrare la sua estraneità ai fatti". Così il Coordinatore regionale della Lombardia di Forza Italia, Massimiliano Salini, in merito alla decisione del Tribunale del Riesame di Milano di accogliere il ricorso dei difensori e concedere i domiciliari all'ex consigliere comunale di Forza Italia, arrestato il 7 maggio nell'ambito di un'inchiesta sulla corruzione in Lombardia.

"Noi di Forza Italia rimaniamo garantisti: in uno stato di diritto nessuno deve essere privato in questo modo della propria liberta senza chiare e comprovate motivazioni. Ora Pietro potrà finalmente abbracciare suo figlio e sua moglie".