'Tanker' dell'Aeronautica per il rientro italiani dalla Cina

webinfo@adnkronos.com

Un 'tanker' dell'Aeronautica Militare per il rientro degli italiani da Wuhan. Sarà un KC-767A del 14mo Stormo ad assicurare il trasferimento dei connazionali che hanno chiesto di rientrare in Italia dopo l'allarme per l'epidemia da Coronavirus. Si tratta di un velivolo da trasporto dall'elevata autonomia di volo (14 ore, autonomia 11.500 km), in grado di essere rifornito in volo in modo da estendere all'occorrenza il proprio raggio d'azione.  

Lungo 48,51 m, apertura alare di più di 47 metri, il KC-767A può imbarcare, nella configurazione 'Full Pax' (passeggeri) fino a 200 persone con relativi bagagli. Il velivolo assicura una capacità di rifornimento in volo, come 'receiver' o 'tanker'. I sistemi di rifornimento sono compatibili con i velivoli italiani e alleati. L'arrivo degli italiani dalla Cina è previsto per la mattinata di lunedì all'aeroporto di Pratica di Mare.