Tante star a European Jazz Expo, dal 14 al 17 ottobre a Cagliari

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 ott. (askanews) - Le grandi stelle del jazz mondiale, tra cui Dave Holland e John Scofield, Avishai Cohen, Emmet Cohen, Butcher Brown, saranno protagoniste della 41ma edizione dell'European Jazz Expo, a Cagliari da giovedì 14 a domenica 17 ottobre, una quattro giorni di concerti internazionali, mostre, showcase e appuntamenti culturali che si potranno godere nelle due principali location del Teatro Lirico e dell'Auditorium del Conservatorio.

In programma "Mimì", la co-produzione in prima nazionale firmata assieme al Teatro Lirico di Cagliari che aprirà la rassegna domani 14 ottobre (in replica venerdì 15); e poi l'omaggio a Isio Saba con una spettacolare mostra fotografica curata da Francesca Mancini negli spazi dell'aeroporto di Cagliari; le Lezioni-Concerto di Giovanni Bietti che faranno da prologo al lancio dell'ambizioso progetto "ImparoMusica" promosso da Jazz Italian Platform, realizzato dalla start up cagliaritana Billalo e diretto artisticamente dallo stesso Giovanni Bietti.

E ancora il progetto "Que Viva Big Band" dedicato alle strategie di sostegno per le compagini orchestrali, con la prima Euro jazz club conference che riunirà a Cagliari 15 direttori di festival e jazz club provenienti da tutta Europa per dare gambe al progetto Big Band Experience, finalizzato alla circolazione transnazionale delle big band residenti.

Sempre all'interno dello stesso progetto "Què viva Big Band" , quattro concerti con: la Sardica Orchestra diretta da Paolo Nonnis, che presenterà i nuovi brani con gli arrangiamenti del grande compositore statunitense Dale De Voe; il New Ensemble Echi diretto da Paolo Carrus; la Valter Paiola Orchestra con il progetto Califano Latino; l'ensemble diretto dal talento spagnolo Moises Sanchez con il progetto "Bartok". Quest'ultimo sarà anche parte integrante della vetrina "Spagna ospite d'onore", allestita in collaborazione con l' Acción Cultural Española AC/E, assieme ad altri tre grandi eventi rappresentativi della nuova musica spagnola tra jazz, flamenco e fusion: Chano Dominguez & Antonio Lizana Quartet; Jorge Pardo, Charles Benavent e Tino di Geraldo Trio; Maria Toro Quartet. E ancora, un panel interamente dedicato alle produzioni S'Ard Music per celebrare i quasi vent'anni di attività dell'etichetta discografica e la quinta edizione dell'iniziativa Il jazz con gli occhi di un bambino dedicato ai piccolissimi, progettato e realizzato dalla musicoterapeuta Francesca Romana Motzo.

"Una tra le edizioni più complicate della nostra storia - ha sottolineato Massimo Palmas, direttore artistico del festival -. Complicata, ma forse proprio per questo, tra le più significative per spessore artistico, caratura internazionale e ricchezza di prospettive future: tre qualità che concorrono ad evidenziare la principale novità di questa edizione, ovvero, l'inedita e intensa collaborazione con le principali istituzioni politiche, culturali ed economiche della città".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli