Tar dichiara inammissibile ricorso Iliad contro accordo Fastweb-Wind Tre per rete 5G condivisa

·1 minuto per la lettura
Logo Iliad

MILANO (Reuters) - La terza sezione del Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile e quindi respinto il ricorso con cui Iliad ha impugnato i provvedimenti dell'Agcom e del ministero dello Sviluppo economico relativi all'iter di autorizzazione dell'accordo di investimento congiunto tra Fastweb e Wind Tre per realizzare una rete 5G condivisa in Italia.

E' quanto risulta dalla sentenza del tribunale amministrativo.

Nel ricorso, Iliad aveva lamentato potenziali profili restrittivi della concorrenza con effetti sfavorevoli ai suoi danni.

"Il ricorso riguarda provvedimenti che hanno ad oggetto un accordo commerciale stipulato tra due privati operatori diversi dalla ricorrente, e che, quindi, rispetto alla ricorrente, non è suscettibile di produrre effetti giuridici", si legge nella sentenza.

Il ricorso era stato discusso nel merito il 7 ottobre scorso, con l'intervento anche di Vodafone a sostegno delle ragioni di Iliad. Agcom, Mise, Fastweb e Wind Tre avevano invece chiesto di dichiararlo inammissibile.

L'accordo tra Fastweb e Wind Tre è stato annunciato a giugno 2019.

(In redazione a Milano Maria Pia Quaglia)