Taranto: movimento di Cito si conferma sorpresa e frena grillini

Taranto, 7 mag. (Adnkronos) - A Taranto era atteso come ''outsider'' e si sta confermando una sorpresa, dai primi dati ufficiali, il movimento di Cito con Mario, figlio del popolare Giancarlo, ''sindaco sceriffo'' del capoluogo jonico degli anni '80 e '90 che dimostra di avere ancora una forte presa sull'elettorato tarantino nonostante, complici motivi di salute e vicende giudiziarie, lo si sia visto uscire di scena

Mario Cito, stando ai dati provvisori, e' il secondo candidato per numero di suffragi, il 19 per cento in una decina di sezioni su 191, anche se il sindaco uscente Ippazio Stefano e' accreditato di una vittoria al primo turno che, al momento, solo i dati definitivi possono certificare.

La coalizione di Cito, con lo ''storico'' movimento personale At6 - Lega di azione meridionale, con la Destra e Fiamma Tricolore unici partiti ed altre tre liste civiche, ha evidentemente impedito all'altro movimento, quello di Beppe Grillo, di incarnare il voto di protesta. Molto frammentato il voto, con ben 11 candidati alla carica di primo cittadino.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno