Taranto, schianto frontale sulla Circummarpiccolo: muore una donna

taranto incidente auto

Taranto, incidente mortale: a rimetterci la vita è una donna di 38 anni che stava percorrendo la strada Circummarpiccolo con la sua vettura. Nel terribile frontale sarebbe rimasta incastrata nelle lamiere dell’auto: estratta, è stata subito trasportata all’ospedale Santissima Annunziata, dov’è morta un paio di ore dopo.

Schianto frontale a Taranto

Ennesimo incidente mortale a Taranto. Un impatto tremendo, violento, che ha visto due auto – una Nissan Micra e una Fiat Panda, scontrarsi mentre procedevano sulla Circummarpiccolo, in prossimità della palude La Vela. Nello scontro frontale una donna di 38 anni, Dina Borsci, ha perso la vita per via delle ferite riportate. L’incidente è avvenuto poco prima delle ore 7 di lunedì 2 agosto, lungo l’arteria stradale che costeggia il mare interno di Taranto, e che ha visto l’auto in cui viaggiava la vittima finire contro un guardrail che costeggia la carreggiata. Entrambe le auto, data la violenza dello schianto, sono state completamente distrutte.

La vittima

Dina Borsci, 38enne di Monteparano, era una dipendente della società Teleperformance. A seguito dell’immediato allarme lanciato da altri automobilisti di passaggio, sul luogo dell’incidente sono arrivati vigili del fuoco e i soccorsi del 118. Estratta dalle lamiere, Dina è stata trasportata con urgenza all’ospedale Santissima Annunziata del capoluogo, dove però è morta appena due ore dopo il suo arrivo per via delle ferite riportate. I carabinieri di Taranto indagano ora sull’incidente.