Tariffe: Crippa, 'Stato deve fare da scudo a cittadini'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 set. (Adnkronos) – “La stangata sulle bollette dell’energia elettrica e del gas va scongiurata. Bisogna lavorare subito per ridurre gli effetti di rincari che rischiano di mettere in ginocchio tante famiglie italiane. La questione è urgente, in tutta Europa, dove i Governi stanno già studiando alcune soluzioni”. Lo afferma Davide Crippa, capogruppo del Movimento Cinquestelle alla Camera.

“In Spagna, ad esempio, uno degli strumenti utilizzati –prosegue – è l’abbassamento dell’Iva che oggi in Italia si attesta al 10 per cento per l’energia elettrica e il 15 per cento per il gas. Sempre in Spagna, poi, saranno le imprese petrolifere, quelle del gas e i venditori di tutti i settori energetici, con qualche eccezione, a pagare gli oneri per le rinnovabili assieme ai clienti finali; oneri che in Spagna pesano sulla bolletta per circa il 16% mentre in Italia vanno oltre il 20%. Anche il nostro Paese deve rispondere a quella che appare come una vera e propria emergenza".

"Bisognerà, quindi, al più presto, sedersi attorno a un tavolo per individuare la strada più utile e tecnicamente più praticabile. Lo Stato dovrà assumersi l’impegno –conclude il capogruppo Cinquestelle – di fare da scudo ai cittadini”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli