Tartarughe giganti alle Seychelles: al via il censimento

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 giu. (askanews) - Frégate è un'isola dell'Oceano Indiano che fa parte dell'arcipelago delle Seychelles, ultima "zattera" della biodiversità di un antico continente. Per questo, la natura e le specie animali che qui si trovano sono uniche al mondo. Come unica è l'accoglienza di lusso per questa isola privata, gestita da Fregate Island Private che comprende anche un porto d'attracco personale e un ristorante reception all'ingresso dell'isola. È da sempre impegnata nella conservazione delle specie endemiche e dal 1998 ospita il suo unico esclusivo resort: 16 lussuose ville in stile coloniale armoniosamente incastonate nella natura dove gli ospiti possono godere di spiagge mozzafiato, foreste incontaminate e servizi di eccellenza. Il resort è al momento chiuso per lavori di ristrutturazione e potrà presto riaccogliere gli ospiti per un'esperienza ancora più indimenticabile.

L'isola di Fregate ospita molte specie rare ed esotiche dalla Wright's Gardenia in via di estinzione. L'organizzazione ammette di avere un'attenzione costante alla sostenibilità, circa l'80% del cibo proviene dalla generosa isola. Gli ospiti sono sempre invitati a partecipare ai progetti di conservazione: osservando tartarughe giganti in libertà e uccelli esotici, assistendo i piccoli di tartaruga e coltivando coralli marini.

Anna Zora, vice responsabile della conservazione sull'isola, sottolinea quanto sia importante tenere traccia della popolazione, così come conoscere la salute delle tartarughe: "Chiunque con un po' di formazione può unirsi al team di conservazione nel censimento, che coinvolge molti membri dello staff. Abbiamo anche coinvolto degli ospiti. Diamo un piccolo kit alle persone interessate e poi possono raccogliere i dati per noi".

Una volta che il censimento delle tartarughe a Frégate prende il via, l'intero team di conservazione e altre persone coinvolte, vanno in giro per l'isola alla ricerca di tartarughe. Il team prepara una mappa dell'isola che è divisa in nove zone per capire meglio la migrazione delle tartarughe e come sono distribuite sull'isola. Una volta individuata, la tartaruga viene marcata con un punto blu sul suo carapace. Le tartarughe vengono poi misurate e controllate per vederne il sesso. Finora, la squadra ha osservato movimenti regolari di tartarughe intorno all'isola, con le stagioni di fruttificazione e il tempo piovoso e secco come potenziali ragioni dietro i movimenti. Di solito la squadra impiega quattro mesi per completare il censimento.

Sono due i posti al mondo dove vedere le tartarughe giganti nel loro habitat naturale: le isole Galapagos e le Seychelles. In tutti gli altri luoghi del mondo le colonie di tartarughe sono state portate dall'uomo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli