Tas conferma squalifica Russia a Olimpiadi e Mondiali per doping

·1 minuto per la lettura
Russian national flag and Olympic flag are seen during closing ceremony for 2014 Sochi Winter Olympics

MOSCA (Reuters) - Il Tribunale arbitrale dello Sport (Tas) di Losanna ha confermato le sanzioni per doping che non permetteranno agli atleti russi di prendere parte a importanti eventi internazionali con la bandiera del proprio Paese, ma ha dimezzato il periodo di sospensione da quattro a due anni.

La sentenza priverà gli atleti russi della bandiera e dell'inno nazionale ai giochi Olimpici di Tokyo del prossimo anno e ai mondiali di calcio del 2022 in Qatar, un duro colpo per il mondo dello sport russo, che è si è macchiato nel corso degli anni di diversi scandali per doping.

Il Tas ha detto che le sanzioni entreranno in vigore oggi e termineranno il 16 dicembre 2022.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)