I tassisti invadono Milano a colpi di clacson contro il lockdown

Manuela D'Alessandro
·1 minuto per la lettura

AGI - Un centinaio di tassisti ha dato vita a una manifestazione di protesta 'improvvisata' attraversando Milano a colpi di clacson.

"Si sono trovati in stazione Centrale - spiega all'AGI Emilio Boccalini, presidente di Taxiblu - e hanno deciso di muoversi insieme verso il Comune lentamente e facendosi sentire. Si sono autolimitati a un centinaio per non creare eccessivo caos anche se ormai la città è vuota per la chiusura delle attività".

A spingerli all'iniziativa, "è il lockdown alle 18 che di fatto ci toglie il 30-40% del lavoro, è una botta terrificante mentre appena ci stavamo riprendendo e poi si vogliono sensibilizzare le istituzioni sui nostri problemi. Il Governo ha fatto la sua parte, anche nel decreto Ristoro, ma Regione Lombardia e Comune di Milano latitano".