Tasso alcolemico 2017, limiti e sanzioni

Al momento lo Stato italiano ha posto tre soglie per il tasso alcolemico, ognuno dei quali prevede multe e sanzioni accessorie diverse. (Credits – Getty Images)

Il giro di vite sul consumo di alcol alla guida è avvenuto ormai già da diversi anni e la guida in stato d’ebbrezza è punita severamente in Italia, diventando ancora più grave se si causano incidenti dopo aver bevuto. E a ogni riforma del Codice della strada i limiti sono stati abbassati e le sanzioni aumentate.

Al momento lo Stato italiano ha posto tre soglie per il tasso alcolemico, ognuno dei quali prevede multe e sanzioni accessorie diverse. Sotto gli 0,5 g/litro non si rischia nulla e si può guidare senza problemi, venendo considerati sobri. Da 0,5 g/l a 0,8 g/l, invece, è prevista un’ammenda che va da 500€ a 2.000€ e la sospensione patente da 3 a 6 mesi. Da 0,8 g/l a 1,5 g/l, invece, l’ammenda sale e va da 800€ a 3.200€; la sospensione patente da 6 mesi a un anno; mentre si rischia anche l’arresto fino a 6 mesi. Infine, se il tasso alcolemico è superiore a 1,5 g/l, allora l’ammenda sarà da 1.500€ a 6.000€; la sospensione patente da 1 a 2 anni; l’arresto da 6 mesi ad 1 anno; mentre, inoltre, avverrà il sequestro preventivo del veicolo e la confisca dello stesso (ciò non avviene se il mezzo appartiene a una persona estranea al reato).

Va anche peggio per i neopatentati e per i guidatori con meno di 21 anni, per i quali la legge è ancora più severa. In questo caso, infatti, non c’è un limite di tasso alcolemico consentito, quindi non possono guidare se assumono alcol, anche con un tasso inferiore a 0,5 g/l. In questo caso, infatti, la Polizia può applicare una sanzione pari a 624€, mentre per tutte le altre fasce per i neopatentati si applica una sanzione aumentata di un terzo rispetto a quanto previsto dal Codice della Strada.

Inoltre, qualora nell’arco di un biennio si viola in più di un’occasione il limite consentito, scatta automaticamente la revoca della patente di guida, la quale è prevista anche nel caso in cui a compiere la violazione sia stato un conducente di un autobus o di un veicolo destinato al trasporto merci (massa complessiva a pieno carico superiore alle 3,5t) e per quei conducenti con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l che hanno provocato un incidente.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità