Tav, 25 attivisti denunciati per violenze al cantiere della Torino-Lione

(foto AP Photo/Luca Bruno)

Sono stati denunciati i 25 attivisti No Tav del centro sociale Askatasuna accusati di incendio doloso e di violazione dell'ordinanza del prefetto di Torino che vieta l'accesso in una determinata area attorno al cantiere della Torino-Lione tra Giaglione e Chiomonte, in Valle di Susa.

VIDEO - M5s: rimanga agli atti il nostro No-Tav

La Digos di Torino sta inoltre svolgendo indagini per individuare i responsabili dei lanci di pietre, petardi e bombe carta e i manifestanti che erano incappucciati.

Secondo la ricostruzione una quarantina di facinorosi ha scagliato bombe carta, artifici pirotecnici, razzi con batterie multiple e pietre contro le forze dell'ordine che hanno disperso i manifestanti lanciando lacrimogeni.

I violenti facevano parte di un corteo di manifestanti di area antagonista che ha percorso il sentiero Gallo Romano, in violazione dell'ordinanza del Prefetto di Torino.