TAV, Beppe Grillo: “Sono molto scontento ma deciderà il Parlamento”

beppe grillo no tav

Anche Beppe Grillo interviene sulla vicenda del TAV Torino-Lione. Il garante del MoVimento 5 Stelle ribadisce che “l’opera è inutile” ma, sottolinea: “Decida il Parlamento, è la democrazia bellezze”.

M5S davvero contro il TAV?

Il dissenso all’interno del MoVimento 5 Stelle sul via libera al TAV dato da Giuseppe Conte viene alimentato da un post di Beppe Grillo che, sul suo blog, scrive: “Il senso di questa opera inutile lo abbiamo sotto gli occhi tutti. Sono molto scontento della situazione che si è venuta a creare”.

Anche Nicola Morra, Presidente della Commissione parlamentare antimafia, ha bollato la Torino-Lione “pura follia”. Luigi Di Maio quindi ribadisce che il MoVimento 5 Stelle resta “contrario” ed esorta: “Non lasciamoci dividere”.

In realtà un attento osservatore non può essere tratto in inganno per queste poche dichiarazioni. Il leader del M5S infatti ha già annunciato: “Sarà il Parlamento ad avere la responsabilità di avallare un progetto prevalentemente di trasporto merci (e sottolineo trasporto merci) mentre non esiste ancora l’alta velocità per le persone in moltissime aree del Paese”.

Beppe Grillo: “Deciderà il Parlamento”

Anche Beppe Grillo sottolinea: “Credere che basti essere al governo, in tandem, per bloccare un processo demenziale come questo significa avere dimenticato che non siamo una repubblica presidenziale oppure una dittatura. – concludendo – Decida il Parlamento, è la democrazia bellezze”.

Sembra quindi che ci abbia visto giusto il movimento No TAV che parla di sceneggiata già pronta da tempo” messa in piedi dal MoVimento 5 Stelle ovvero quella “di portare il voto in un Parlamento dove il voto è già scontato e dove il M5S voterebbe contro, tentando di salvarsi la faccia dicendo ‘siamo coerenti, abbiamo fatto tutto il possibile’“.