Tav, Bernini (Fi): inutili le piroette di Di Maio

Pol/Luc

Roma, 24 lug. (askanews) - "Con una piroetta ad alta velocità, Di Maio ha subito lanciato - dopo il sì di Conte alla Tav - una sfida alquanto improbabile nel tentativo di uscire dal tunnel: vedremo chi in Parlamento starà con Renzi, Berlusconi eccetera, come se votare contro bastasse a salvarsi l'anima. Se un Movimento che ha costruito le sue fortune sulla narrazione anti Tav decide di restare nel governo che dà il via libera alla Tav per bocca del premier espresso da quello stesso Movimento, significa che ormai la sua unica ragione sociale è diventata salvare le poltrone. Col caso eclatante del ministro Toninelli che con sciagurato tempismo ha appena licenziato l'unico commissario favorevole alla Tav, è stato poi smentito dal presidente del consiglio e ha comunque deciso di non dimettersi". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.