Tav, Cangini(Fi): governo bluff affondato da ipocrisia protagonisti

Pol-Afe

Roma, 7 ago. (askanews) - "Dopo un anno trascorso a spergiurare che erano tutti amici e tutti mossi da un comune sentire, che il governo era unito e che grazie a questo governo gli italiani avrebbero avuto quel benessere che meritano, ora la Lega sembra aver improvvisamente scoperto che il governo è fermo e che con i grillini non si può governare. Il pretesto è la Tav, l'ammissione imbarazzante". Lo ha scritto su Facebook il senatore di Forza Italia Andrea Cangini.

"Resta - prosegue Cangini - di questa grottesca giornata, la foto dei banchi del governo nell'aula del Senato. I ministri leghisti seduti tra di loro a destra, i ministri grillini seduti tra di loro a sinistra, tra i due blocchi ministeriali una sedia vuota: è quella del premier Conte, che due mesi fa convocò la stampa per dire che se i litigi tra finti alleati non fossero cessati ad aprire la crisi sarebbe stato lui. 'Non sono abituato a vivacchiare', disse Conte. Ma poi se ne dimenticò. Il governo dei bluff, affondato dall'ipocrisia dei suoi protagonisti".