Tav, Ciriani: mozione M5s finzione per salvare poltrona e faccia

Pol/Tor

Roma, 7 ago. (askanews) - "La mozione del M5s è solo una finzione, un tentativo disperato di salvare la faccia e insieme le poltrone di governo, dando in pasto parole vuote al proprio elettorato. Per di più, non si capisce come faccia il ministro dei Trasporti Toninelli a restare in carica, quando è appena stato 'sfiduciato' con parole pesanti dal vicepremier Salvini...". A dirlo il capogruppo di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani, nel corso di un'intervista ad Avvenire.

Sulla mozione presentata da Fratelli d'Italia, il presidente di FdI in Senato ribadisce che "impegna il governo a non perdere altro tempo perché la Tav va fatta e non si può più tornare indietro. Un concetto su cui insistiamo da sempre". Mentre sull'ipotesi di una caduta del governo il presidente Ciriani chiarisce: "Dipende da Salvini. Se volesse, la questione Tav sarebbe già sufficiente. Nel frattempo, i sondaggi dicono che Fai continua a crescere. Noi siamo pronti a diventare la seconda gamba in un governo con la Lega, se Salvini vorrà staccare la spina".