Tav, Delrio: contro Coppola epurazione degna di regimi autoritari

Rea

Roma, 22 lug. (askanews) - "Licenziare un professore universitario per avere espresso le sue idee è nello stile dei regimi autoritari". E' il commento del capogruppo Pd alla Camera, Graziano Delrio, alla notizia del licenziamento del professor Coppola dalla commissione per l'analisi dei costi-benefici della Tav.

"L'epurazione da parte del ministro Toninelli - prosegue Delrio - appare ancora più surreale se si considera che poi, seppur con grave ritardo, i bandi della Torino-Lione sono pubblicati dando così ragione a Coppola che aveva preso le distanze da un'analisi che da subito era apparsa confusa, parziale e inattendibile. Competenza e indipendenza non sono evidentemente tollerate dal governo", conclude Delrio.