Tav di Firenze, per il Mit positiva analisi tra costi e benefici

Xfi

Firenze, 5 nov. (askanews) - Il Mit annuncia l'esito dell'analisi costi-benefici riguardo al sottoattraversamento di Firenze, ed è positivo. Soddisfazione da parte dell'assessore regionale alle infrastrutture della Toscana Vincenzo Ceccarelli, che spiega: "Lo avevamo detto un anno fa. Il progetto di sottoattraversamento alta velocità di Firenze non solo è necessario, anzi, imprescindibile per risolvere il problema del nodo di Firenze e del sovrapporsi tra i flussi di traffico ferroviario regionale e ad Alta velocità, ma risulta vantaggioso dall'analisi costi-benefici del Ministero per le Infrastrutture. Interrompere la realizzazione di un'opera del genere, ad un tale stato di avanzamento lavori, sarebbe stato assurdo".

"Abbiamo perso ulteriore tempo per scoprire quello che già poteva essere dedotto dall'analisi dei dati ferroviari - ha aggiunto - Adesso l'auspicio è che si realizzi il progetto originario implementato dal parcheggio e dagli stalli per il trasporto su gomma, come stabilito alla fine del projet review fatto con il Ministro Delrio, al fine di realizzare un centro di integrazione modale tra i più completi ed avanzati d'Europa. Infine, occorre, come abbiamo richiesto, mettere in programmazione il raddoppio della direttissima dal Valdarno per liberare definitivamente il nodo di Firenze.

"Ora che il Ministero ha portato a termine il suo bilancio - conclude l'assessore - ci auguriamo che non si perda più nemmeno un minuto per la realizzazione di un'opera fondamentale per la Toscana e per l'Italia".