Tav, disordini al cantiere, ai domiciliari militante Askatasuna

Prs

Torino, 5 mar. (askanews) - Arrestato dalla Digos di Torino il ventottenne di Catania, Alessandro Rapisarda, militante del centro sociale Askatasuna del capoluogo piemontese. Il giovane, ai domiciliari, è accusato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, danneggiamento seguito da incendio e inottemperanza a provvedimenti dell'autorità', nell'ambito dei disordini lo scorso 7 dicembre in Valle di Susa nella zona del cantiere Tav di Chiomonte. Per gli stessi reati la Digos ha denunciato 33 persone, sette delle quali accusate di non aver rispettato il foglio di via obbligatorio dal comune di Giaglione.

Lo scorso 7 dicembre al termine del corteo contro la Torino-Lione partito da Giaglione i manifestanti hanno ammassato della legna appiccando poi il fuoco. Alcuni manifestanti a volto coperto, tra cui Rapisarda, avrebbero lanciato bombe carta e pietre verso le forze dell'ordine, che hanno risposto con i lacrimogeni. N

Tutti i denunciati saranno multati per la violazione della legge regionale sugli incendi boschivi, mentre nelle prossime ore il questore disporrà' dei fogli di via dai Comuni interessati dalla Tav.