Tav, i dubbi di Salvini: "Mi dicono di dati strani..."

webinfo@adnkronos.com
"Stanotte mi leggo la Tav, chi l'ha già letta mi dice che ci sono dati un po' strani che ci confermano l'idea di andare avanti". Arrivando a Montecitorio per una riunione con i deputati della Lega, Matteo Salvini commenta così i risultati dell'analisi costi-benefici sulla Torino-Lione resa nota oggi. "Leggerò tutte le carte - ribadisce il ministro e vicepremier -, perché ho il rispetto del lavoro di tutto ma io resto della mia idea''. E' favorevole a un referendum nazionale sulla Tav in mancanza di un accordo tra M5S e Lega? "Io sono sempre favorevole ai referendum ma ora mi sto occupando di latte, pastori e Sardegna", risponde.

"Stanotte mi leggo la Tav, chi l'ha già letta mi dice che ci sono dati un po' strani che ci confermano l'idea di andare avanti". Arrivando a Montecitorio per una riunione con i deputati della Lega, Matteo Salvini commenta così i risultati dell'analisi costi-benefici sulla Torino-Lione resa nota oggi. "Leggerò tutte le carte - ribadisce il ministro e vicepremier -, perché ho il rispetto del lavoro di tutto ma io resto della mia idea''. 

E' favorevole a un referendum nazionale sulla Tav in mancanza di un accordo tra M5S e Lega? "Io sono sempre favorevole ai referendum ma ora mi sto occupando di latte, pastori e Sardegna", risponde.