Tav, il Senato boccia la mozione M5s, passano quelle a favore

Roma, 7 ago. (askanews) - Il Senato ha votato le mozioni sulla Tav: bocciata quella dei 5Stelle contraria all'opera (181 no e 110 sì), approvate quelle dell'opposizione, tra cui quella del Pd, favorevoli alla realizzazione dell'Alta Velocità.

La mozione del Pd, primo firmatario Andrea Marcucci, ha ottenuto 180 sì e 109 no (un astenuto), quella a prima firma Emma Bonino 181 sì e 107 no, quella a prima firma Luca Ciriani (Fdi) 181 sì e 109 no, quella della capogruppo di Fi Annamaria Bernini 182 sì e 109 no.

Clima incandescente in aula tra Lega e M5s. Il capogruppo leghista Massimiliano Romeo ha avvertito gli alleati: "Votando no alla Tav il Movimento 5Stelle si assume "la responsabilità politica delle scelte dei prossimi giorni e dei prossimi mesi".

Commentando il voto favorevole della Lega sulla mozione Pd favorevole alla Tav, i 5 Stelle in un post su Facebook hanno gridato all'inciucio: "Abbiamo portato il TAV in Parlamento e sono venuti allo scoperto! Ma la cosa più ridicola è che la Lega li sostiene dopo che il Pd ha presentato una mozione di sfiducia su Salvini. L'inciucio è servito! Aprite gli occhi!".

A fine votazione, un divertente fuori programma, con la senatrice Emma Bonino che ha segnalato che "l'aggeggio non ha funzionato". "Ne prendiamo atto", ha tagliato corto la presidente del Senato Elisabetta Casellati.