Tav, ipotesi opposizioni non partecipare a voto mozione M5s

Bac

Roma, 31 lug. (askanews) - Non partecipare al voto, in modo che la mozione del M5s contro la Tav Torino-Lione passi e si possa creare l'incidente nel governo. A quanto si apprende, è di questo che stanno ragionando le opposizioni in Senato.

Per ora un'ipotesi che, però, ha già creato agitazione dentro Forza Italia.

"Il gruppo di Forza Italia alla Camera - spiega Roberto Occhiuto in una nota - si è sempre espresso a favore della Tav, anche con diversi atti parlamentari. La mozione del M5S al Senato sulla Torino-Lione non può essere il pretesto per far prevalere le logiche di palazzo sugli interessi degli italiani. Anche percheé il presidente Berlusconi ci ha insegnato che prima di tutto viene il bene del Paese".

"E' giusto quindi - prosegue - che le scelte che il partito si appresta a prendere in merito alla votazione sulla mozione pentastellata siano condivise anche dai deputati".

"Raccogliendo le sollecitazioni di molti colleghi, ho chiesto quindi all'On. Gelmini di convocare subito un'assemblea del gruppo per confrontarci e per offrire le nostre valutazioni ai senatori di Fi. Spero che l'On. Gelmini, senza tergiversare, raccolga il nostro invito", aggiunge.