Tav, M5s sul blog: è un treno pieno di voltagabbana, noi mai

Tor

Roma, 31 lug. (askanews) - "Sul treno dei fondamentalisti del Tav, affollato di voltagabbana il Movimento 5 Stelle non ci è mai salito. E non ha intenzione di salirci ora. Abbiamo presentato una mozione in Senato: nel Parlamento sovrano vedremo chi darà il disco verde a questo treno che viaggia già fuori dalla storia". Lo si legge in un post M5s pubblicato sul blog delle Stelle.

"Il partitone dei supporter della Torino-Lione vede schierati dalla stessa parte Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Partito Democratico, larga parte degli economisti, il grosso della stampa (sui "giornaloni" analisi distanti dal pensiero unico sono ormai bandite) Confindustria, banche e oltranzisti del cemento. E naturalmente gruppi d'affari francesi, che hanno risposto subito "presente" agli avis de marché. Soltanto il Movimento 5 Stelle non è mai salito sul treno nel quale oggi troviamo stipati i tantissimi "ultras" del Tav. Diversi tra loro solo in apparenza, ma in realtà uguali nel fanatismo a sostegno di un'opera inutile, dannosa, antidiluviana e dai costi tutt'altro che certi". . "Se riavvolgiamo il nastro e torniamo ai primi anni duemila, scopriamo cose sorprendenti. Quando il MoVimento 5 Stelle era ancora lontano dal vedere la luce, c'era in realtà un partito - punta il dito il post sul Carroccio- che più di ogni altro sollevava dubbi su questa ferrovia, già allora ritenuta obsoleta. Sembra incredibile, ma quel partito era la Lega. Proprio quella Lega che oggi gongola all'idea del grande tunnel nella montagna, all'epoca eleggeva una lunga sfilza di sindaci e consiglieri comunali anti-Tav nella valle, al grido di "quel buco non s'ha da fare".

Dopodichè. "folgorati sulla via di Lione, i big del Carroccio (Salvini incluso) sono diventati dall'oggi al domani sostenitori infaticabili del grande buco. Persino il già citato Cota, all'improvviso, si è scoperto fan del tunnel una volta eletto governatore del Piemonte. E' chiaro, dunque: il treno degli "sfegatati" della Torino-Lione pullula di voltagabbana. Tra questi ultimi, il ruolo di capo-treno spetta di diritto all'ex segretario del Pd Matteo Renzi".