Tav, Marcucci: maggioranza non c'è più, Conte si dimetta

Afe

Roma, 7 ago. (askanews) - "La maggioranza non c'è più e il premier deve andare al Colle, rimettere il mandato e si deve mettere in mano al presidente della Repubblica la situazione politica e istituzionale. Ne dovete prendere atto". Lo ha detto Andrea Marcucci, capogruppo del Pd al Senato, intervenendo in Aula nel dibattito sulle mozioni sulla Tav.

"Mi sembra - ha ironizzato - di essere a una prima teatrale, ci sono proprio tutti: ci sono Salvini e Toninelli, vediamo sugli stessi banchi i ministri di Lega e M5s dopo tanto tempo. Oggi però è una prima del teatro dell'assurdo e l'assurdo in politica non può esistere".

Adesso, ha ripreso Marcucci, "non è sufficiente sostituire il ministro Toninelli. Questa maggioranza non esiste più e il governo deve andare a casa, il giudizio è negativo a tutto tondo. Non il re ma il capitano è nudo, oggi la sua maggioranza e il suo governo non esistono più".

Da parte sua il Pd "voterà contro ogni mozione che è contro questa opera, ma il quadro politico è indipendente ed evidente a tutti".