Tav, Marin (Fi): matrimonio M5s-Lega finito male, ora divorzio

Pol/Bac

Roma, 7 ago. (askanews) - "Lega e M5S sono stati al governo per più di un anno facendo giorno dopo giorno esplodere le loro contraddizioni. E d'altronde questo governo era nato grazie ad un contratto generico e superficiale che diceva tutto e niente. Le tensioni sono esplose prima a livello locale e poi velocemente fino ai ministri stessi che oramai si offendono quotidianamente tra loro". Lo afferma, in una nota, il deputato di Forza Italia Marco Marin.

"Ora, se pur è vero che tra moglie e marito non bisogna mettere il dito, lasciatemi dire - aggiunge - che sentire Toninelli che definisce un nano politico Salvini è persino paradossale e comico. Politicamente Salvini tra i grillini sembra Gulliver tra i lillipuziani. Ma lasciando stare le comiche di cui sono protagonisti i gialloverdi quotidianamente tra loro e passando invece alle cose tremendamente serie: il matrimonio tra M5S e Lega è finito. Oggi con i voti sulla Tav al Senato neanche chi tra i gialloverdi è più attaccato alle poltrone ministeriali può più far finta di niente. Resta solo da fare il divorzio: sia veloce e consensuale. Perché questa fallimentare esperienza di governo prima finisce e meglio è. Per il bene degli italiani", conclude.