Tav,Morassut(Pd):se Lega e M5s divise al voto maggioranza finita

Tor

Roma, 30 lug. (askanews) - "La discussione sulla Tav sarà politica che non può essere derubricata con espedienti formali. Un voto differenziato tra Lega e Cinque Stelle sancirebbe la fine della maggioranza. Quali garanzie può offrire il Presidente del Consiglio, nonostante la sua lettera a Bruxelles, circa la effettiva realizzazione dell'opera se il partito di maggioranza relativa ed il suo stesso Vice oltre che il suo stesso Ministro delle Infrastrutture sono nettamente contrari? Ci sarebbe il rischio di sotterranei e continui boicottaggi che allungherebbero tempi e costi a danno dei cittadini. Una condizione inaccettabile". Lo ha dichiarato il responsabile Infrastrutture del Pd, Roberto Morassut.