Tav, Schifani (Fi): M5S perde faccia ma non poltrone

Pol/Bac

Roma, 6 ago. (askanews) - "Con il voto sulla Tav si completerà la mutazione del Movimento 5 Stelle che sarà costretto ad assistere, magari con un po' di baccano verbale, alla bocciatura della propria battaglia storica contro l'opera". Lo dichiara il senatore di Forza Italia, ex Presidente del Senato, Renato Schifani. "Tutto questo però non porterà nulla di sostanziale, perché l'attaccamento alle poltrone è ben più forte di un'identità politica costruita su mere suggestioni. Il risvolto positivo di questa vicenda è che, se non altro, proseguirà la realizzazione di un'infrastruttura fortemente voluta dalle imprese e dai cittadini. Una marcia indietro avrebbe fatto pagare all'Italia un prezzo molto alto in termini di credibilità e di risorse", conclude.